Facebook Business Manager: cos’è e come funziona

facebook business manager

Come funziona Facebook Business Manager

Le pagine Facebook possono diventare complicate da gestire se non sai come fare. Ottimizzare è la parola d’ordine anche con gli account pubblicitari. Sembra un sogno ma non lo è.

Si chiama Facebook Business Manager, è gratuito e serve a controllare tutte le proprie attività su Facebook. Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta e come funziona.

Indice
Digital Marketing
Scopri i corsi riconosciuti Miur

Facebook Business Manager: l’organiser aziendale che stavi aspettando

È il 14 maggio del 2008 e in Italia nasce Facebook: social network per definizione, si configura subito come un enorme contenitore di opportunità. Sempre più aziende lo utilizzano per fare business e superano le criticità con Facebook Business Manager. È una piattaforma gratuita fornita dallo stesso Facebook che serve alle aziende come strumento centralizzato. Un autentico gestionale che funziona come un organiser virtuale dove pagine e account pubblicitari possono essere controllati.

Questo sistema organizzativo serve a farsi pubblicità anche su Instagram ed è in grado di gestire in maniera smart tutto quello che riguarda le azioni mirate di marketing aziendale. Si possono collegare più pagine Facebook e controllare tutte le azioni del social media marketing.

Tanti strumenti per un unico sistema

Oggi sempre più aziende scelgono la comodità di un unico sistema per l’universo Meta.
Se all’inizio il sistema era raccomandato solo per le aziende più strutturate, oggi tutti sono attratti dalla comodità di Facebook Business Manager. Avere una sola interfaccia permette di centralizzare la gestione di pagine, di account Facebook, Instagram, Whatsapp e Pixel.

Le campagne pubblicitarie vengono seguite in tutto il processo, dalla creazione al monitoraggio dei risultati. Nel dettaglio, la piattaforma permette di:

  • Centralizzare le pagine e gli account pubblicitari
  • Gestire le autorizzazioni
  •  Creare audience insights
  • Ottenere report e analisi delle campagne pubblicitarie

La gestione delle autorizzazioni è un passaggio molto delicato quando si lavora su Meta. Consente infatti di chiarire il ruolo di ogni membro del team di fronte ad account e pagine da gestire.
Anche la creazione di audience di destinazione è essenziale se si vuole lavorare in modo proficuo. Infine, è importante monitorare i risultati in maniera mirata attraverso l’analisi di una serie dettagliata di report.

Facebook Business Manager: i vari ruoli di una scelta non obbligata

Oggi a nessuno viene richiesto di attivare per forza il gestionale Meta per il marketing. Nonostante questo, esso è caldamente consigliato a chi ha intenzione di rendere sempre più professionale la sua permanenza in Meta.

La creazione automatica del Business Manager consente di assegnare ruoli diversi ai vari membri aziendali a seconda delle varie autorizzazioni accordate.
Dentro al gestionale si può ricoprire il ruolo di amministratore o di impiegato. Il primo non ha limitazioni di sorta, mentre il secondo ricopre solo posizioni autorizzate.

Tra i vari account la piattaforma consente la condivisione di profili IG. Inoltre, permette all’amministratore di eliminare gli accessi di un collaboratore con un click.

Pro e contro della piattaforma fornita da Facebook

Abbiamo già affrontato alcuni dei principali vantaggi legati all’utilizzo di questa piattaforma gestionale. Per riassumerli, è necessario soffermarci sui tanti strumenti messi a disposizione:

  • Ottimo controllo degli asset aziendali
  • Sicurezza garantita sugli accessi
  • Creazione di cataloghi e inserzioni mirate
  • Condivisione di pubblici personalizzati tra gli account

Per la vendita online è indispensabile che la creazione di cataloghi sia efficiente. Anche le inserzioni necessitano di creatività perché è importante che si orientino su uno specifico pubblico.

Non ci sono però solo punti di forza.
Tra gli svantaggi troviamo una certa complessità generale della piattaforma ma soprattutto alcuni bug che possono renderne difficile l’utilizzo e impedire il normale svolgimento delle attività.

Facebook Business Manager: cosa sapere per creare un account

I primi passi sono importanti per muoversi al meglio all’interno di una piattaforma. Questo vale ancora di più per Facebook Business Manager dove per prima cosa dobbiamo andare sul sito dedicato.
Un nuovo account per l’azienda si può creare a partire da un profilo Facebook già attivo oppure tramite indirizzo email. È importante eseguire correttamente tutte le fasi della procedura e inserire i dati richiesti al completo.

Si possono creare fino a un massimo di due account Business Manager. Nel caso si abbia la necessità di aumentare il numero, è possibile farlo collaborando con altri account.

Creare un accesso è semplice e una volta fatto si può iniziare subito a mettere in pratica le funzionalità della piattaforma Meta.

I segreti di un utilizzo perfetto

La creazione di un account Business Manager consente in un unico passo di accedere a un pacchetto di funzionalità gratuite. Gli accessi potranno essere subito distribuiti e le pagine collegate.

Per analizzare le performance si possono anche creare dei gruppi in modo da avere in qualsiasi momento una fotografia in tempo reale delle attività su Meta.
Il Business Manager deve essere messo in sicurezza con l’assegnazione dei ruoli, per questo è importante che questi aspetti vengano gestiti sempre da personale stabile all’interno dell’azienda.

È consigliabile sfruttare la guida fornita dalla stessa piattaforma e consultabile in qualsiasi momento.
Le varie pagine devono essere aggiunge con attenzione evitando di attaccare cose che non competono.

Nel caso di account pubblicitari aggiunti per errore, questi non possono essere scollegati e resteranno associati al proprio Business Manager.

Facebook Business Manager: gli strumenti di reportistica

Siamo quasi giunti al termine di questo nostro approfondimento su Facebook Business Manager. Abbiamo definito la piattaforma in molti modi e ne abbiamo visto i pro e i contro. Inoltre, ci siamo soffermati sugli aspetti legati alle funzionalità di questo grande contenitore di tool.

Un ultimo accenno non può mancare per gli strumenti di reportistica che vengono forniti in maniera dettagliata e approfondita. I pubblici di destinazione sono inoltre organizzati in modo da dare il massimo del beneficio per le campagne pubblicitarie.

Ci sono infine degli strumenti di analisi integrati che concludono l’indagine sui benefici di questa piattaforma avanzata e completamente gratuita. La varietà dei report consente di analizzare nel dettaglio ogni performance pubblicitaria e di evitare fallimenti.

Lancia la tua carriera digitale
Social Media Manager
Scopri il corso con certificazione riconosciuta
SEO Specialist
Scopri il corso con certificazione riconosciuta

Lascia un commento