Shopify come funziona e quando usarlo

Shopify - come funziona e quando usarlo

Shopify il software eCommerce per shop online

Ad oggi Shopify è una tra le piattaforme eCommerce più utilizzate al mondo, superando del 10% colossi come WooCommerce.

La sua forza è quella di essere in grado di gestire l’intero processo, dalla creazione al marketing, passando per pagamenti digitali, check-out e spedizioni.

Analizziamo al meglio insieme quali sono le principali funzionalità e vantaggi di Shopify!

Indice
Digital Marketing
Scopri i corsi riconosciuti Miur

Che cos’è Shopify

Shopify è una piattaforma e-commerce che si rivolge a piccole e grandi imprese.
Grazie al suo utilizzo, gli utenti possono personalizzare e gestire il proprio negozio online su misura. Particolarmente apprezzato per la sua interfaccia semplice e intuitiva, è un software SaaS (Software as a Service) disponibile tramite abbonamento. 

L’idea della piattaforma è nata nel 2006 dalla necessità di tre ragazzi canadesi di promuovere la vendita online di snowboard. Non soddisfatti delle soluzioni già presenti, hanno deciso di creane una nuova.

Il funzionamento di Shopify è molto semplice.
È sufficiente scegliere la grafica, inserire descrizioni, foto prodotti, modalità di pagamento e spedizione, e si ha a disposizione uno strumento funzionale all’incremento delle vendite online.

La sua popolarità è dovuta soprattutto a:

  • utilizzo consentito a tutti. Non è necessario conoscere il linguaggio di programmazione o disporre di particolari competenze informatiche;
  • modularità e scalabilità delle sue funzionalità;
  • strumento efficace per le aziende che vogliono avviare un eCommerce;
  • soluzione ottimale in grado di rispondere alle esigenze anche in caso di aumento del volume di affari.

Ad oggi Shopify si avvale di più di10mila collaboratori in tutto il mondo (e ha sviluppato circa 444 miliardi di dollari di attività economica globale, grazie al suo utilizzo.

Principali funzionalità della piattaforma eCommerce

Shopify mette a disposizione vari strumenti, tutti con lo scopo di:

  • configurare un negozio online;
  • avviare il proprio eCommerce;
  • curare la presenza sul web;
  • gestire l’attività.

È possibile raggruppare le funzionalità della piattaforma in 5 macro categorie:

  • creazione e-commerce: varietà di opzioni per la creazione del negozio, tra cui generatore di siti web con temi pre-progettati, grafiche personalizzate, e creatore di logo;
  • gestione ordini, spedizioni e inventario: dashboard completa per la gestione dell’inventario, il tracciamento degli ordini e l’analisi delle vendite;
  • gestione dei pagamenti: diverse opzioni di pagamento sia interne (che esterne;
  • strumenti di marketing: strumenti in supporto alla promozione e all’acquisto di nuovi acquirenti: blog, strumenti SEO, Facebook Ads, report di marketing, e così via;
  • supporto al cliente 24/7: telefonico o via chat o tramite forum di discussione.

Scendendo nello specifico della piattaforma, Shopify offre inoltre

  • POS Lite per la vendita omnicanale: permette di effettuare pagamenti elettronici o nei punti vendita fisici;
  • Payments: funzionalità integrata di analisi rischio frodi, con eventuali segnalazioni;
  • Checkout: personalizzabile e costantemente aggiornato con l’obiettivo di migliorare le conversioni. Prevede la definizione delle impostazioni per raccogliere mail dei clienti ai fini del marketing promozionale.

Infine la piattaforma propone numerose funzionalità e moduli integrabili e scalabili, grazie alle numerose partnership. 

Cosa vendere su Shopify

Shopify è senza dubbio una piattaforma dalle molteplici potenzialità tramite cui è possibile vendere prodotti più e meno innovativi.

Non tutto si può vendere: ogni Paese prevede delle restrizioni su particolari tipologie di prodotti che non possono essere spediti o venduti. Allo stesso tempo però Shopify prevede la possibilità di eliminare automaticamente i prodotti con restrizioni dal catalogo disponibile per quel determinato Paese.

Esistono diverse strategie da poter seguire:

  • cavalcare l’onda di un trend emergente;
  • individuare e colmare le problematiche di un target prestabilito;
  • sfruttare le proprie doti artigianali;
  • puntare su una specifica passione.

Inoltre, è anche possibile procedere alla vendita di prodotti non fisici, e quindi: corsi online, servizi su appuntamento, consulenze e così via.

Per quanto riguarda i costi, inoltre, Shopify prevede 3 giorni di prova gratuiti per permettere agli utenti di testare il prodotto. È poi possibile estendere il periodo di prova di due mesi, per 1 euro al mese.

I costi per l’utilizzo dipendono poi dal piano di abbonamento scelto e dalle funzionalità che si vogliono utilizzare. I piani principali sono:

  • Basic: 28 euro al mese;
  • Shopify: 78 euro al mese;
  • Advanced: 384 euro al mese.

Ogni account è collegato ad un solo negozio, ma è possibile avere più negozi associati alle stesse credenziali e allo stesso conto tramite funzione integrata. 

Vantaggi e lati ombra

Tra i principali vantaggi di Shopify troviamo

  • interfaccia agevole e strutturata: il processo di creazione del negozio online è molto semplice ed intuitivo;
  • personalizzazione: possibilità di scegliere tra una vasta gamma di temi personalizzabili in base alle diverse esigenze;
  • supporto: la presenza di una community rappresenta l’opportunità di affidarsi sia al personale di supporto sia all’esperienza reale di altri utenti;
  • integrazioni di app per ottimizzare il marketing e rendere più completo e competitivo l’e-commerce;
  • multicanalità: possibilità di interazione con ogni canale di vendita disponibile, tra cui ad esempio Facebook e Instagram.

Allo stesso tempo la piattaforma presenta anche dei lati negativi, tra cui principalmente

  • commissioni e costi aggiuntivi, oltre a quelle del piano prescelto. Le funzionalità limitate di alcuni piani rendono necessario aggiungerne altre;
  • marketing limitato: l’assortimento di strumenti di marketing è molto strutturato le funzioni sono abbastanza limitate. Per alcune campagne è necessario ricorrere a plugin o piattaforme professionali;
  • ingente numero di funzionalità accessorie non realmente indispensabili: utile per avere a disposizione innumerevoli servizi ed integrazioni potrebbero però distogliere dal vero obiettivo. 

Ora che abbiamo analizzato insieme Shopify puoi aprire il tuo negozio online e potenziarlo con le integrazioni di marketing più utili al raggiungimento dei tuoi obiettivi!

Lancia la tua carriera digitale
Social Media Manager
Scopri il corso con certificazione riconosciuta
SEO Specialist
Scopri il corso con certificazione riconosciuta

Lascia un commento