SEO video: guida tecniche per il posizionamento dei video

SEO video - guida tecniche posizionamento SEO dei video

Tecniche SEO per i video

Massimizzare la visibilità e l’engagement, posizionandosi a livello SEO con i video?
Certo che è possibile. Ci sono delle tecniche vere e proprie poiché esiste il mestiere del
SEO video.

Sia che si decida di ospitare i video sul sito web o su piattaforme come YouTube, ecco le migliori pratiche per implementare correttamente le tecniche di posizionamento per massimizzare l’impatto dei video sul pubblico di destinazione.

Indice
SEO Manager
Scopri i corsi riconosciuti Miur

Cos’è la SEO per i Video?

La SEO per i video rappresenta un ramo specializzato nell’ottimizzazione per i motori di ricerca rivolta specificamente alla promozione e al miglioramento del posizionamento dei video su piattaforme come YouTube (il secondo motore di ricerca più utilizzato dopo Google).

Mentre la SEO tradizionale si concentra principalmente sul testo e sui link, la SEO per i video incorpora elementi visivi e contenuti multimediali.

È importante comprendere un concetto chiave, ossia che YouTube ha regole proprie di

  • ricerca
  • parole chiave
  • intenti di ricerca

Pertanto una strategia di ottimizzazione efficace deve tener conto di tali fattori.

  1. Miniature accattivanti

Le miniature dei video determinano se un utente deciderà di cliccare sul tuo video o meno.
È fondamentale quindi creare miniature accattivanti che rappresentino chiaramente il contenuto del video e che siano professionali. Dunque, utilizzare strumenti come Youtube Studio per creare miniature coinvolgenti e pertinenti all’argomento trattato è decisivo.

  1. Title Tag pertinente

Il titolo del video deve essere direttamente correlato al suo contenuto e alle parole chiave rilevanti. Quindi occorre evitare di usare keyword baiting, ovvero l’uso di parole chiave irrilevanti per attirare clic.
Invece è meglio investire del tempo nella ricerca di parole chiave e scrivere titoli che rispecchiano accuratamente il contenuto del video e che soddisfino l’intento di ricerca degli utenti.

  1. Descrizione contestuale

La descrizione del video svolge un ruolo simile alla meta description nelle pagine web. Deve essere:

  • concisa
  • informativa
  • deve contenere parole chiave pertinenti

Troppe parole chiave nella descrizione?
Assolutamente da evitare. A questo punto è sufficiente optare per informazioni utili e veritiere.

  1. Tag appropriati

Utilizzare tag pertinenti che descrivono accuratamente il contenuto del video e le sue tematiche? Proprio così.

I tag aiutano i motori di ricerca a comprendere di cosa tratta il video e a restituirlo nei risultati di ricerca pertinenti. Per cui si dovrebbero aggiungere i tag in modo accurato e coerente con il tema del video.

  1. Trascrizione del video

Caricare una trascrizione del video offre diversi vantaggi in termini di SEO.
Google può
scansionare il testo della trascrizione per determinare il posizionamento del video nei risultati di ricerca. Inoltre, le trascrizioni rendono i video accessibili anche a persone con problemi uditivi. E poi permettono agli utenti di trovare facilmente informazioni specifiche utilizzando i marcatori temporali.

Importanza della SEO tecnica per i contenuti video

Creare video accattivanti è fondamentale per il coinvolgimento del pubblico, ma la padronanza delle basi della SEO dei video è altrettanto importante. Questo perché i motori di ricerca – come Google – stanno espandendo i loro risultati di ricerca per includere diversi formati multimediali oltre al testo.

Da circa febbraio di quest’anno, abbiamo potuto osservare infatti dei video visualizzati nella pagina dei risultati di ricerca in vari formati, come caroselli e piattaforme di social media (Facebook o TikTok).
I video SEO incorporati tramite i social media spesso superano più SERP, rubando quote di mercato della ricerca ai video ospitati autonomamente sulle pagine web.

Vantaggi della SEO per i video

Fare SEO per i video oggi offre numerosi vantaggi. Di seguito quelli più importanti.

Aumento della portata del pubblico
Una migliore ottimizzazione dei video può portare a un maggiore coinvolgimento degli utenti, ampliando così la portata del pubblico.

Posizionamento nel Knowledge Graph di Google
Una corretta ottimizzazione può contribuire a far apparire il tuo video nel Knowledge Graph di Google, migliorando così la reputazione del tuo marchio.

Dominanza in specifiche SERP
Allineando la tua strategia di contenuti con vari formati multimediali, puoi ottenere una dominanza in SERP specifiche.

Semplificazione del processo decisionale
Per i potenziali clienti che vagano attraverso più punti di contatto nella fase di considerazione del funnel, i video ottimizzati possono semplificare il processo decisionale.

Ospitare il video: sito web vs YouTube

Un altro aspetto da considerare è dove ospitare il video: sul proprio sito web o su YouTube?

Incorporare i video di YouTube può migliorare il posizionamento, ma potrebbe esporre il sito web a potenziali violazioni della sicurezza o spam. Allo stesso tempo questo metodo offre maggiore visibilità e accessibilità, oltre a strumenti gratuiti per l’editing e l’ottimizzazione dei video.

D’altra parte, ospitare video autonomamente può attrarre più backlink, ma potrebbe non garantire un posizionamento più elevato. Ma c’è da dire che offre maggiore sicurezza e controllo, anche se richiede un web hosting efficiente e una buona larghezza di banda.

Per di più, il video autonomo richiede meno script da scaricare, migliorando potenzialmente l’esperienza utente.

Indicizzazione avanzata e tecniche chiave

Per massimizzare il posizionamento dei SEO video è importante eseguire una serie di controlli e implementare correttamente i dati strutturati.

Formattazione video

I nomi dei file video devono essere descrittivi e i formati dei file supportati. Evitare caratteri speciali e assicurarsi che le pagine con video siano formattate correttamente per l’indicizzazione.

Dati strutturati

Occorre utilizzare i dati strutturati per aiutare i motori di ricerca a comprendere meglio i contenuti video SEO, fornendo informazioni dettagliate e accurate, e convalidando il markup dello schema per garantire la corretta indicizzazione.

Mappe dei siti video

Se il sito web è composto principalmente da video, è bene considerare di creare una mappa del sito video XML dedicata per aiutare Google a trovare e indicizzare i video. Questo aspetto è fondamentale.

Lancia la tua carriera digitale
Social Media Manager
Scopri il corso con certificazione riconosciuta
SEO Specialist
Scopri il corso con certificazione riconosciuta

Lascia un commento