Scratch: la piattaforma per imparare a programmare divertendosi

Scratch la piattaforma per imparare a programmare divertendosi

Scratch: la piattaforma per imparare a programmare divertendosi

Scratch è la piattaforma per imparare la programmazione in modo facile e divertente. Grazie alla facilità di utilizzo può essere utilizzata senza alcuna difficoltà da adulti e da bambini

Anzi, proprio per la capacità di stimolare quello che viene definito “pensiero computazionale” Scratch è altamente consigliato per l’apprendimento dei più piccoli. Può essere utilizzata sia online che offline, scaricando il programma direttamente sul proprio computer. Essendo Opens source, infatti, è completamente gratuito. 

Indice
Digital Marketing
Scopri i corsi riconosciuti Miur

Che cos’è Scratch

Le capacità e la formazione digitale sono ormai delle abilità necessarie per qualsiasi lavoro si desideri fare. E’ importante trovare degli strumenti che permettano di acquisire competenze in questo ambito. Sarebbe anche meglio se questi strumenti fossero facili se non addirittura divertenti, come avviene con Scratch.

Scratch è quello che viene definito un ambiente di programmazione open source. In sostanza si tratta di una piattaforma che permette di imparare i meccanismi del coding in modo gratuito.

Programmare, infatti, è un’attività che tutti possono fare una volta compresi i meccanismi che ne sono alla base. Scratch è un modo intuitivo e divertente per capirli. Questa piattaforma è stata sviluppata dal Massachussets Institute of Technology e lanciato nel 2007. Da allora è stato tradotto in più di 40 lingue e nel 2022 è arrivata alla sue terza versione.

Il nome deriva dallo scratching, la tecnica usata dai DJ per produrre effetti sonori grazie ai dischi in vinile, che vengono “graffiati” per produrre il suono. Allo stesso modo, scratch mette insieme diversi media come immagini, suoni e animazioni.

Il linguaggio che utilizza è di tipo grafico e si basa sui blocchi, invece di testo alfanumerico come avviene nel coding tradizionale, per esempio con HTML e CSS. L’obiettivo di Scratch, infatti, è di tipo educativo e formativo per insegnare la programmazione agli studenti.

Come funziona 

In quanto piattaforma aperta a chiunque voglia utilizzarla, non richiede nessun costo di utilizzo se non la registrazione di un account. Una volta fatto l’accesso si può creare un progetto da zero oppure partire da uno dei migliaia di progetti creati da altri utenti. Una delle caratteristiche di Scratch è, infatti, la condivisione dei progetti e la possibilità di confrontarsi con altri utenti.

Ma in sostanza, come funziona? A differenze del coding vero e proprio che è formato da stringhe alfanumeriche, qui ci sono una sorta di mattoncini da unire gli uni agli altri per ottenere un determinato risultato. Come un’animazione per esempio. La costruzione del codice si presenta come una sorta di puzzle interattivo in cui una volta uniti i blocchi combacianti ti permette di ottenere uno specifico risultato.

Questo è possibile perché all’interno dei blocchi, la sintassi del linguaggio di codifica (in gergo tecnico, lo “script”) è strutturata in modo tale che l’utente non debba preoccuparsi di possibili errori. Se provasse a unire due parti di codice non affini, semplicemente non si unirebbero, esattamente come accadrebbe con due pezzi di puzzle non combacianti.

I blocchi sono divisi in base alla categoria di appartenenza e contraddistinti dai diversi colori. Una volta capito cosa si vuole fare, non basterà che unire i diversi mattoncini seguendo un ordine logico.

Inoltre è caratterizzato da un’interfaccia semplice ed intuitiva. Una volta fatto l’accesso la schermata si suddivide in tre aree: quella contenente l’elenco dei blocchi che possono essere utilizzati, lo spazio per montare i mattoncini e infine lo “stage”, lo spazio in cui si vedrà l’animazione. Quest’ultima area è particolarmente amichevole e accattivante anche per i più piccoli. Qui trova posto uno sprite, un personaggio disegnato che mette in scena i comandi segnati durante la codifica.

Come usare Scratch

Scratch è una risorsa gratuita a cui tutti possono accedere senza limitazioni collegandosi al sito scrach.com. Inoltre questa piattaforma può anche essere scaricata sul proprio dispositivo per poterla utilizzare anche in mancanza di connessione.

Scratch online
Una volta effettuato l’accesso, possiamo vedere che il menu principale è formato da diverse voci. Le più interessanti sono sicuramente due: crea e esplora.

  • Crea: mette davanti alla pagina di codifica per poter iniziare a programmare.
  • Esplora: permette di accedere a un archivio condiviso con migliaia di progetti degli altri utenti. Questa raccolta può essere una buona fonte di ispirazione e qualora si trovasse un progetto interessante, lo si può copiare e modificare senza limitazioni. 

Scratch offline
Sebbene la versione online offra prestazioni migliori, la piattaforma può essere anche scaricata sul proprio pc e utilizzata senza internet. Per effettuare il download basta andare sul fondo della pagina e cliccare nell’elenco “Risorse” la voce “Scarica sul tuo computer”. 

Una volta cliccato si viene reindirizzati alla pagina di download dove poter scegliere il sistema operativo su cui si scaricherà il programma. Tra i sistemi disponibili si trovano:

  • Windows
  • Mac
  • ChromeOS
  • Android

I vantaggi della piattaforma

Il primo grande pregio di Scratch è la possibilità di imparare a fare coding in modo semplice e davvero intuitivo, facendo divertire chi si cimenta nella sfida. L’utilizzo dei blocchi permette di allenare il pensiero logico in modo graduale e spontaneo e di entrare in quell’ottica di pensiero necessaria per poter un giorno occuparsi di codifica e programmazione a tutti gli effetti.

Come abbiamo detto, saper scrivere un testo di codifica e una competenza importante nel mondo del lavoro del nostro tempo. Tuttavia, permette di acquisire diverse soft skills che possono essere utilizzate in tantissimi ambiti diversi.

Una delle skills che si possono sviluppare è la capacità di unire immaginazione, creatività e fantasia con logica e matematica. Non fermarsi solo al pensiero, ma anche imparare a ragionare per trovare le giuste strategie. L’utente, concentrato nella fase della creazione, neanche si rende conto di star interagendo con un programma di codifica.

Uno degli altri vantaggi nell’utilizzare Scratch sta nella possibilità di esprimere se stessi e anche nel momento dell’eventuale errore dà l’opportunità di imparare a trovare la soluzione. In questo modo anche le capacità di problem solving e gestione del fallimento vengono allenate.

E quale miglior modo di comprendere il rapporto causa-effetto se non quello di un blocco logico? I mattoncini di Scratch, infatti, vanno incastrati gli uni agli altri tenendo conto di tutte le azioni che sono state compiute fino a quel momento. Dunque, al bambino che si sta approcciando alla codifica, deve essere chiaro cosa sta avvenendo per poter continuare a costruire la sua storia.

Ricapitolando i motivi per cui scegliere Scratch sono 5:

  • molto facile da utilizzare: l’interfaccia amichevole e intuitiva si adatta anche ai bambini
  • divertente: permette di allenare la logica senza fatica
  • problem solving e accettazione dell’errore: se qualcosa va storto si può aggiustare e imparare da esso e ci si allena a trovare le soluzioni senza lasciarsi intimorire.
  • stimola la condivisione: utilizzare i codici e condividerli con gli altri fa capire quanto sia importante e utile collaborare con gli altri 
  • stimola la capacità di analizzare le relazioni tra causa-effetto: la composizione dei blocchi segue le regole della logica e della consequenzialità e solo se comprese funziona l’animazione.
Lancia la tua carriera digitale
Social Media Manager
Scopri il corso con certificazione riconosciuta
SEO Specialist
Scopri il corso con certificazione riconosciuta

Lascia un commento