Hai una domanda?
Messaggio inviato Chiudi

Cos’è Pinterest e come utilizzarlo nel social media marketing

Pinterest - cos'è e come usarlo nel social media marketing

Pinterest, il social network per creare bacheche

Pinterest è un social network in rapida crescita molto utili per far crescere il proprio business.

Scopriamo insieme come funziona, perché utilizzarlo e come fare a monetizzare!

Indice
Digital Marketing
Scopri i corsi riconosciuti Miur

Che cos’è Pinterest?

Pinterest è nato nel 2010 come social in cui ogni utente può raccogliere immagini selezionate in modo semplice, diretto ed efficace.

Ad oggi viene utilizzato da circa 10 milioni di persone in Italia. Nonostante i numeri non siano bassi, il social network non viene sfruttato nel pieno delle sue potenzialità. Infatti, in linea teorica, potrebbe essere molto efficace per costruire una strategia di social media marketing ottimale.

Il suo funzionamento è molto semplice, è infatti sufficiente:

  • attivare l’account dal sito ufficiale;
  • decidere se attivare un profilo privato o business;
  • personalizzare il proprio account con nome utente ed altre indicazioni;
  • scegliere i temi principali che appassionano maggiormente tra le proposte presentate;
  • accedere e utilizzare gli strumenti propri del social network;
  • iniziare a navigare tra i contenuti cercando tramite la search bar a disposizione;
  • salvare le immagini selezionate raccogliendole su una delle boards personali, in base al tema.

Come è evidente, gli utenti possono facilmente creare un account e iniziare a esplorare, salvare e condividere idee su un’ampia gamma di argomenti.

L’app di Pinterest non presenta costi di iscrizione o abbonamento ma è completamente gratuita. Occorre però ricordare che alcuni contenuti promossi all’interno della piattaforma, possono portare a siti esterni con eventuali propri costi.

Potenzialità ed utilità principali del social network

Pinterest nasce come aggregatore di contenuti visivi. Ad oggi ha però sviluppato altre potenzialità quali:
 
  • trovare le nicchie grazie alla search bar interna, l’ideale per creare delle buyer personas. Una delle principali attività per cui utilizzare Pinterest è utile riguarda la comprensione dei gusti visual dei potenziali clienti. Inoltre, dopo aver ottenuto i risultati, è possibile approfondire ricercando attraverso le immagini stesse click dopo click;
  • lasciarsi ispirare: trovare nuove fonti di ispirazione per progetti. Tramite le keyword si ha accesso ad una moltitudine di risultati differenti;
  • avere una fonte di traffico alternativa: esiste la possibilità di inserire un URL univoco all’interno di ogni immagine. In questo modo gli utenti possono raggiungere determinati articoli utilizzando il link.
    La quantità di utenti intercettabili in modo completamente gratuito utilizzando le stesse keyword utilizzate per le ricerche è molto alta. Importante ricordare di utilizzare solo immagini di qualità e delle quali si è proprietari.
 
Inoltre, Pinterest offre anche l’opportunità di creare inserzioni pubblicitarie a pagamento per le aziende che desiderano promuovere i loro prodotti o servizi sulla piattaforma.
 
Pinterest è di certo una piattaforma unica nel suo genere che permette un utilizzo remunerativo. È infatti possibile realizzare delle campagne di advertising al suo interno. Utilizzando una buona strategia è possibile fare la differenza ed avere lauti guadagni.
 

Pinterest: l’uso a livello aziendale

Includere Pinterest nelle strategie di marketing rappresenta una grande opportunità per professionisti e aziende in quanto:

  • 440 milioni, il numero di utenti attivi nel mondo;
  • 24% il numero totale di utenti italiani;
  • 90% gli utenti che lo utilizzano per decidere se acquistare o meno un prodotto;
  • 55% ricerca di prodotti;
  • 83% per organizzare e pianificare eventi o momenti di vita;
  • 70% cerca accessori di moda e gioielli;
  • 52% per trovare cibi e bevande.

Pinterest è una risorsa da sfruttare al massimo per il suo impatto visivo e la sua facilità di utilizzo soprattutto in nicchie quali

  • turismo e viaggi
  • arredamento
  • cucina
  • bricolage e fai da te
  • moda e bellezza
  • arte
  • salute e benessere

Come è evidente, Pinterest è dunque un social network estremamente utile per fare business. Trasformare una foto o un’immagine da fonte di ispirazione a prodotti/servizi da vendere è un’operazione molto rapida. Per questo motivo se il business ruota intorno a queste categorie, può essere utile mettere Pinterest al centro del marketing.

Sulla piattaforma sono presenti alcune funzionalità con enormi potenzialità da sfruttare a livello aziendale: 

  • estensione del browser: possibilità di salvare immagini e foto da qualsiasi pagina web;
  • barra di ricerca: indicizzazione per trovare contenuti inserendo la keyword d’interesse;
  • ricerca visiva: analisi e identificazione degli elementi interni dell’immagine trovata per fornire agli utenti risultati con prodotti simili. 

Consigli di business

Per avere una gestione facile e profittevole della piattaforma Pinterest ed ottenere risultati eccellenti è necessario seguire alcuni suggerimenti
 
  • scegliere il momento migliore per pubblicare: attenersi agli orari e i giorni in cui la propria utenza è più attiva. Per poter monitorare le informazioni accorre in aiuto Analytics;
  • pubblicare argomenti di tendenza sfruttando l’enorme impatto visivo dei contenuti Pinterest. Per facilitare questo lavoro è possibile utilizzare Trends, che informa su argomenti e keyword più popolari;
  • permettere agli utenti di salvare le immagini sul proprio account e vederle anche offline. Questo modo permette di portare sempre più traffico alla pagina web;
  • collegare sempre un link ai contenuti visivi. Avere un rimando a sito web o ai prodotti permette all’e-commerce di avere maggiore visibilità;
  • avere costanza nelle pubblicazioni. Visto che i social apprezzano la programmazione dei contenuti, pubblicare un paio di volte ogni giorno è l’ideale;
  • creare bacheche con una strategia prestabilita. Sapere cosa pubblicare, rende un profilo coerente e permette agli utenti di orientarsi e seguire la pagina per quel determinato ambito;
  • curare immagini e fotografie. Su Pinterest il fattore estetico è tutto. Nessuno clicca su immagini che non siano accattivanti;
  • fare SEO per il posizionamento. Utilizzando parole chiave, tag e descrizioni si indirizza Pinterest verso gli utenti interessati a determinati contenuti. 
 
Avere una strategia social coerente e costante è molto importante e 
garantisce una crescita rapida al proprio profilo.
 
Lancia la tua carriera digitale
Social Media Manager
Scopri il corso con certificazione riconosciuta
SEO Specialist
Scopri il corso con certificazione riconosciuta

Lascia un commento