Novità per i post LinkedIn: ora puoi promuoverli!

post LinkedIn - ora puoi sponsorizzarli

Post LinkedIn e promozione

Per mettersi in luce sul social network dedicato al mondo del lavoro i post LinkedIn sono uno strumento da non sottovalutare. Fare rete e crescere dal punto di vista professionale sono gli obiettivi comuni a tutto la community e per questo la piattaforma continua ad aggiornare i propri tools e a offrirne di nuovi.

L’ultima novità riguarda la possibilità di creare degli ads sponsorizzati, che raggiungono più facilmente il pubblico target nell’oceano di contenuti che ogni giorno si pubblica su LinkedIn. Considerando la concorrenza e le limitazioni che comporta l’algoritmo di ricerca interno al sito si tratta di una strategia con grandi potenzialità per guadagnare visibilità.

Indice
Digital Marketing
Scopri i corsi riconosciuti Miur

I post LinkedIn e la loro importanza

Quando si ha un profilo su questo social, pubblicare contenuti è il modo principale per interagire con il proprio network e farsi notare.

I post si creano partendo dalla home page e da qui si può scegliere il tipo di contenuti che si desidera condividere, che può essere di tipo testuale, un’immagine o un video. La lunghezza del testo ora può arrivare fino a 3.000 caratteri, ma se si sceglie di scrivere un articolo pulse questo limite scompare.

Per ogni contenuto si può scegliere l’impostazione di Privacy che si preferisce.
Un post LinkedIn può essere pubblico o si può limitare la sua visibilità alla propria lista di contatti o a un gruppo. Volendo è possibili disabilitare i commenti se si teme che si creino controversie o non si ha modo di seguire tutte le repliche perché il contenuto è pubblico. 

Oltre agli articoli su LinkedIn si possono condividere dei documenti caricandoli dal proprio PC o dal proprio Google Drive. Sono ammessi i formati Word, PowerPoint e PDF, a patto che il peso del file sia inferiore a 100 MB. Il post rende visibile l’anteprima del documento oltre al suo titolo, e chi desidera visualizzarlo ha la possibilità di leggerlo senza lasciare la pagina del feed. 

Un’altra tipologia di contenuti che aiuta ad aumentare l’engagement sulla propria pagina è il sondaggio, che va da un minimo di due opzioni a un massimo di quattro. Si può fissare una durata fino a una settimana per raccogliere le risposte da parte degli utenti. Anche per i sondaggi si può scegliere un’opzione per limitare le risposte a un gruppo definito di contatti.

Che cosa sono i Though Leader Ads

Per promuovere i post LinkedIn ci sono delle inserzioni apposite che si possono usare sia sul proprio profilo che su quello di un proprio dipendente o collaboratore.
Si tratta di una delle funzioni più attese dagli esperti di marketing che utilizzano la piattaforma. Ha infatti le potenzialità per stravolgere il modo di fare pubblicità al suo interno. Queste inserzioni si chiamano Though Leader Ads e utilizzarle è semplice per chi conosce il sito. 

Prima di tutto se si intende promuovere un contenuto della propria azienda occorre certificare di essere un dipendente attivo. Nel caso dei liberi professionisti invece è sufficiente creare una pagina per il proprio brand e inserirla nelle impostazioni come la propria realtà lavorativa. A questo punto non resta che scegliere un post LinkedIn da sponsorizzare e inviare una richiesta per l’autorizzazione. 

La funzione è molto usata dai dirigenti per promuovere i contenuti condivisi dai propri dipendenti. Quando si ottiene l’approvazione (arriva via mail) basta incollare l’Url del post sulla propria inserzione e aggiungerla sul proprio feed. In questo modo si può fare un’azione di remarketing ampliando il pubblico che ha la possibilità di interagire o visualizzare il post.

Per di più usando le inserzioni la “vita” del contenuto sul social network si allunga dato che risulta nuovo per la porzione di target che lo vede per la prima volta. La temuta fase dell’oblio in cui ormai l’articolo o la campagna diventano datati e non riscuotono più interesse arriva più tardi. 

Fare Though Leadership con i post LinkedIn

Per comprendere meglio l’importanza delle Though Leader Ads bisogna prima comprendere la filosofia che ci sta dietro. Il fenomeno della Though Leadership è iniziato qualche anno fa, quando le campagne di marketing sono esplose sui social network. Non solo su LinkedIn ma anche su altri canali, come per esempio Facebook e Instagram. Tradotta letteralmente, l’espressione significa “leader di pensiero”. 

Chi fa Though Leadership punta ad offrire un parere autentico su dei fatti o dei trend, prendendo una posizione definita e ponendosi nel ruolo di guida o educatore del proprio target. Questo approccio tuttavia non deve precludere il dialogo e il confronto con i consumatori e gli investitori che visualizzano i contenuti. Anzi, la finalità è esattamente l’opposto.

Promuovere i post LinkedIn fa parte delle strategie di Though Leadership. Con questi strumenti si punta a far apparire il brand come un’autorità nel proprio settore, spingendo la clientela ad acquisite più fiducia. Da un lato aiuta a fidelizzare i clienti, dall’altro aumenta la visibilità consentendo di trovarne di nuovi. L’importante è utilizzare le inserzioni in maniera costante.

In un certo senso possiamo dire che questo fenomeno non sia altro che svolgere un’attività da influencer, ma declinata secondo la struttura di LinkedIn. C’è bisogno di essere attivi sul social in modo costante, non solo condividendo contenuti ma interagendo con i post di altri brand di rilievo.

Le best practice da tenere presenti usando Though Leader Ads

Promuovere i post LinkedIn con la nuova funzione non va fatto alla leggera. Tra i consigli forniti dalla piattaforma c’è quello di sponsorizzare contenuti che non siano stati condivisi da più di 30 giorni. In questo modo non si tratterà di post troppo “vecchi” e che potrebbero venire ignorati.

Per capire se la campagna di remarketing è efficace conviene anche chiedere ai creator di salvare i dati relativi alla performance di un contenuto prima che venga sponsorizzato. In questo modo sarà più facile avere un’idea chiara dell’impatto che le inserzioni riescono ad avere. 

Lancia la tua carriera digitale
Social Media Manager
Scopri il corso con certificazione riconosciuta
SEO Specialist
Scopri il corso con certificazione riconosciuta