Intelligenza Artificiale generativa nella ricerca: Google lancia “AI Overviews” negli Stati Uniti con il nuovo modello Gemini

Intelligenza Artificiale generativa nella ricerca - Google lancia AI Overview negli Stati Uniti

Google e i risultati di ricerca generati dall'IA

Google ha recentemente svelato un’innovazione rivoluzionaria per i risultati di ricerca negli Stati Uniti, sfruttando l’avanzata tecnologia AI con il suo modello Gemini personalizzato per la ricerca.
La ricerca con Intelligenza Artificiale Generativa segna l’inizio di una nuova era nel campo dei risultati di ricerca, che promette di trasformare radicalmente il modo in cui gli utenti interagiscono con Google e scoprono le informazioni online.

Grazie ai riepiloghi/panoramiche AI ampliate (AI-Overviews), una maggiore capacità di pianificazione e ricerca e i risultati di ricerca generati dall’AI, il modello personalizzato Gemini può semplificare la ricerca.

Indice
Google Ads
Scopri i corsi riconosciuti Miur

Risposte rapide con i riepiloghi/panoramiche dell’Intelligenza Artificiale di Google

L’integrazione dell’intelligenza artificiale nella ricerca di Google, evidenziata dall’adozione del modello Gemini, rappresenta un passo significativo verso l’ottimizzazione dell’esperienza utente.
Questo modello personalizzato per i risultati di ricerca statunitensi è progettato per elevare la qualità e la pertinenza delle informazioni fornite agli utenti.

Alla conferenza annuale per sviluppatori I/O, Google ha presentato i suoi piani per integrare l’AI generativa Gemini direttamente nella ricerca Google.

Le principali caratteristiche anticipate sono

  • Riepiloghi/Panoramiche personalizzabili per semplificare il linguaggio o fornire più dettagli
  • Ragionamento multi-step per gestire query complesse con sfumature
  • Capacità di pianificazione integrate per compiti come la preparazione dei pasti e le vacanze
  • Pagine di risultati di ricerca organizzate dall’IA per esplorare idee e ispirazione
  • Ricerca visiva tramite video e immagini caricati

Inoltre, Google ha annunciato l’espansione della sua esperienza di ricerca potenziata dall’AI, che mira a reinventare il modo in cui le persone scoprono e utilizzano le informazioni.

Ricerca di Google potenziata con Intelligenza Artificiale Generativa

Tra le novità spiccano:

  • Sintesi Personalizzabili – la possibilità di regolare il linguaggio e il livello di dettaglio nelle sintesi AI, rendendo le informazioni più accessibili a un pubblico vasto;
  • Ragionamento Multistep –  la capacità di gestire interrogazioni complesse, fornendo risposte dettagliate e ben argomentate;
  • Pagine dei Risultati Organizzate dall’AI – una disposizione dei risultati di ricerca categorizzati sotto titoli generati dall’AI, offrendo una varietà di prospettive e tipologie di contenuto.

Liz Reid – a capo di Google Search – ha messo in luce come queste innovazioni siano destinate a ridefinire l’interazione degli utenti con la ricerca, ampliando notevolmente le possibilità di esplorazione e scoperta.
Ora, con l’AI generativa, la ricerca può fare più di quanto tu abbia mai immaginato. Puoi chiedere qualsiasi cosa tu abbia in mente o qualsiasi cosa tu debba fare — dalla ricerca alla pianificazione, al brainstorming — e Google si occuperà del lavoro pesante“.

Le migliorie apportate mirano a semplificare la ricerca di informazioni, consentendo agli utenti di navigare tra i risultati in modo più intuitivo e personalizzato. L’introduzione di questi strumenti AI non solo facilita l’accesso alle informazioni ma rappresenta anche un’importante evoluzione nell’ambito della ricerca online, confermando l’impegno di Google nell’innovazione.

Novità in Google Search

Aggiornamento del modello Gemini

Il modello linguistico personalizzato Gemini è fondamentale per la nuova versione della ricerca di Google basata sull’Intelligenza Artificiale generativa.

L’annuncio di Google afferma: “Tutto questo è possibile grazie a un nuovo modello Gemini personalizzato per la Ricerca di Google, che integra le capacità avanzate di Gemini — tra cui il ragionamento a più fasi, la pianificazione e la multimodalità — con i nostri sistemi di Ricerca di prima classe“.

I riepiloghi/panoramiche AI (AI-Overviews) forniscono risposte rapide alle domande, raccogliendo informazioni da più fonti.

I riepiloghi dell’AI sono stati utilizzati miliardi di volte nel esperimento in Search Labs. Google riporta che gli utenti hanno apprezzato la possibilità di ottenere una panoramica rapida di un argomento insieme ai link per approfondire. Inoltre durante i test i tecnici di Google hanno notato che con i riepiloghi dell’AI le persone utilizzano di più la ricerca e sono più soddisfatte dei risultati.

Riepiloghi/Panoramiche sull’AI nei risultati di ricerca negli Stati Uniti

Google sta integrando le panoramiche AI di Search Labs nelle sue pagine dei risultati di ricerca generali.
Questo significa che centinaia di milioni di utenti negli Stati Uniti avranno accesso alle panoramiche AI già da questa settimana e oltre 1 miliardo entro la fine dell’anno.

Gli utenti potranno presto regolare la lingua e il livello di dettaglio delle panoramiche AI per adattarle alle loro esigenze e alla comprensione dell’argomento.

Domande complesse e capacità di pianificazione

Le capacità di ragionamento multi-step di Gemini ti permetteranno di fare domande complesse e ricevere risposte dettagliate.

Ad esempio, chiedere, “Trova i migliori studi di yoga o pilates a Boston e mostra i dettagli sulle loro offerte introduttive e il tempo di camminata da Beacon Hill” e ricevere una risposta completa.

Oltre a rispondere a domande complesse, Google offrirà assistenza per la pianificazione di vari aspetti della vita, come la programmazione dei pasti e delle vacanze.

Si potrà richiedere un dieta personalizzata cercando qualcosa come “crea un piano pasto di 3 giorni per un gruppo che sia facile da preparare”. La risposta sarà un piano su misura con ricette da tutto il web.

Risultati organizzati dall’AI e ricerca visuale

Google sta lanciando pagine di risultati organizzate dall’Intelligenza Artificiale, che classificano i risultati utili sotto titoli unici generati dall’IA, offrendo prospettive e tipi di contenuti diversi.

Questa funzione sarà inizialmente disponibile per ristoranti e ricette, con l’intento di espandere a film, musica, libri, hotel, shopping e altro ancora.
Google permetterà anche agli utenti di fare domande utilizzando contenuti video. Questa capacità di ricerca visiva può far risparmiare tempo nella descrizione dei problemi o nella digitazione delle query, poiché è possibile registrare un video al loro posto.

Cosa significa questo per le aziende?

Mentre Google promuove questo aggiornamento come un modo per migliorare la qualità della ricerca, l’avanzamento dei contenuti generati dall’IA potrebbe influire sulle aziende e sui publisher che si affidano al traffico di Google Search.

I riepiloghi/panoramiche dell’Intelligenza Artificiale Generativa potrebbero seppellire i tradizionali risultati web “blue link“, limitando significativamente i tassi di clic.

I dati di ZipTie e di Bart Goralewicz di Search Engine Journal  indicano che le panoramiche dell’IA coprono oltre l’80% delle query di ricerca nella maggior parte dei verticali. Inoltre, secondo il sistema di ranking unico per le panoramiche dell’IA, solo il 47% dei primi 10 risultati web tradizionali appare come fonte per la generazione delle panoramiche.

Bart Goralewicz, Fondatore di Onely, ha scoperto questo a proposito delle panoramiche/riepiloghi dell’IA (precedentemente conosciute come SGE): “SGE opera su un livello completamente diverso rispetto alla ricerca tradizionale. Se desideri essere incluso in Google SGE, dovrai sviluppare una strategia distintiva adatta a questo nuovo ambiente. È un gioco completamente nuovo”.

Tomasz Rudzki di ZipTie avverte: “Google SGE è il cambiamento più controverso e ansiogeno nella ricerca”, ha commentato. Con così tanti cambiamenti settimana dopo settimana, le aziende che si affidano alla ricerca organica devono monitorare attentamente l’evoluzione di SGE”.

Lancia la tua carriera digitale
Social Media Manager
Scopri il corso con certificazione riconosciuta
SEO Specialist
Scopri il corso con certificazione riconosciuta

Lascia un commento