Google annuncia due nuovi web crawler per scansione di immagini e video

Google web crawler - due nuove varianti di GoogleOther

Google annuncia due nuovi web crawler

Due nuovi Google web crawler in rilascio, progettati specificamente per scandagliare immagini e video. Queste nuove aggiunte alla famiglia di crawler GoogleOther sono destinate a scopi di ricerca e sviluppo.

Sebbene non vi sia un’indicazione esplicita di quanto il blocco di questi crawler possa influire sul ranking di Google, è cruciale per i professionisti SEO e i proprietari di siti web comprendere la loro funzionalità e il potenziale impatto.

Indice
Google Ads
Scopri i corsi riconosciuti Miur

Importanza dei web crawler

I web crawler svolgono un ruolo fondamentale nell’indicizzazione dei contenuti per i motori di ricerca.
Navigano sistematicamente su Internet, raccogliendo informazioni dalle pagine web per creare un indice. Questo processo è essenziale a garantire che i contenuti siano scoperti e abbiano un buon posizionamento nei risultati dei motori di ricerca.

Comprendere il funzionamento dei web crawler aiuta le aziende a ottimizzare i siti web per una migliore visibilità e performance.

Panoramica dei nuovi Google web crawler: GoogleOther-Image and GoogleOther-Video

Google ha lanciato due nuove varianti del crawler GoogleOther:

  1. GoogleOther-Image
  2. GoogleOther-Video

Questi crawler sono ottimizzati per raccogliere dati binari, come contenuti di immagini e video, piuttosto che dati testuali.
Fanno parte del lavoro di Google per migliorare le sue capacità di ricerca e sviluppo raccogliendo dati multimediali ricchi da pagine web pubbliche.

I nuovi crawler sono due varianti del crawler GoogleOther di Google, lanciato nell’aprile 2023.

La finalità del crawler GoogleOther originale è ufficialmente descritto come: “GoogleOther è il crawler generico che può essere utilizzato da vari team di prodotto per recuperare contenuti pubblicamente accessibili dai siti. Ad esempio, può essere utilizzato per scansioni una tantum per la ricerca e lo sviluppo interni“.

Bloccare i nuovi web crawler

Google ha fornito token specifici per gli user agent che possono essere utilizzati in un file “robots.txt” per bloccare questi nuovi crawler, se necessario

  • GoogleOther-Image: i token degli user agent sono “GoogleOther-Image” e “GoogleOther”. Stringa completa dell’user agent “GoogleOther-Image/1.0”
  • GoogleOther-Video: i token degli user agent sono “GoogleOther-Video” e “GoogleOther”. Stringa completa dell’user agent “GoogleOther-Video/1.0”

Impatto SEO: vantaggi dell’accesso ai crawlers

Sebbene i nuovi Google crawler siano principalmente per ricerca e sviluppo, è importante considerare il loro potenziale impatto sulla SEO.
Permettere a questi crawler di accedere al tuo sito potrebbe portare diversi benefici:

  • Maggiore visibilità, consentendo a Google di scansionare i contenuti multimediali, potresti migliorare la visibilità dei tuoi contenuti nei risultati di ricerca multimediali di Google;
  • Approfondimenti di Ricerca e Sviluppo, contribuendo con i contenuti alle iniziative di ricerca e sviluppo di Google e influenzando potenzialmente le future funzionalità e algoritmi del motore di ricerca.

Confronto con i crawler esistenti

Il crawler originale GoogleOther è stato progettato per scansioni occasionali da parte di vari team di prodotto di Google. Il suo obiettivo principale era recuperare contenuti pubblicamente accessibili per progetti interni.

I nuovi crawler GoogleOther-Image e GoogleOther-Video estendono questa funzionalità per includere dati binari, come immagini e video.

Differenze chiave

  • Crawler originale GoogleOther: si concentra principalmente sui dati testuali e sulle scansioni occasionali per ricerche e sviluppo generali.
  • Crawler GoogleOther-Image e GoogleOther-Video: si focalizzano nello scandagliare (scraping) contenuti di immagini e video per ricerche e sviluppo più mirati.

Approfondimenti sullo scraping di immagini e video

I nuovi crawler GoogleOther sono impostati per estrarre dati binari che includono immagini e video. Questi dati vengono raccolti da pagine web pubblicamente accessibili e utilizzati per scopi di ricerca e sviluppo all’interno di Google.

I potenziali vantaggi per gli editori spaziano tra

  • Indicizzazione migliorata dei media: consentire ai due nuovi crawler può aiutare Google a indicizzare e comprendere meglio i tuoi contenuti multimediali, portando potenzialmente a una maggiore visibilità nei risultati di ricerca.
  • Contributo alla R&D: i tuoi contenuti possono contribuire a migliorare gli algoritmi e le funzionalità di Google, beneficiando l’intera comunità del web.

L’introduzione da parte di Google dei nuovi crawler GoogleOther-Image e GoogleOther-Video segna un passo significativo nell’evoluzione della tecnologia di web crawling. Restando informati e adattando le strategie SEO di conseguenza, si riesce a garantire che i contenuti rimangano visibili e competitivi in un panorama digitale in continua evoluzione.

Per rimanere aggiornati, meglio tenere d’occhio gli ulteriori sviluppi da parte di Google.

Lancia la tua carriera digitale
eCommerce Manager
Scopri il corso con certificazione riconosciuta
UI/UX Design
Scopri il corso con certificazione riconosciuta

Lascia un commento