Hai una domanda?
Messaggio inviato Chiudi

Colori e Marketing: come sfruttare la psicologia dei colori per il tuo sito web

Colori e Marketing come sfruttare la psicologia dei colori per il tuo sito web

Colori e Marketing: sfruttare la psicologia dei colori per il sito web

Colori e marketing sono strettamente legati in relazione tra loro. Il nostro cervello infatti produce un primo giudizio su un sito web in meno di un secondo. Ed il più delle volte esso è influenzato dal colore del design.

I colori infatti possiedono un’alta influenza sul nostro sistema nervoso e possono veicolare personalità ed emozioni.

Analizziamo al meglio insieme tale correlazione!

Indice
Wordpress
Scopri il corso riconosciuto Miur

La correlazione tra colori e marketing nelle strategie comunicative

La correlazione tra colori e marketing nelle strategie comunicative è fondamentale. Chi trova la giusta combinazione ha il 90% di possibilità in più di convertire il consumatore desiderato.

Nel marketing la stimolazione visiva è molto importante in quanto i consumatori sono sempre orientato alla piacevolezza estetica. Anche quando devono compiere decisioni di acquisto. Ebbene sì, il colore influenza moltissimo tali scelte. Diventa quindi necessario valorizzato la vista nelle varie forme di advertising.

I consumatori vogliono accomunare alla funzionalità del prodotto gradevolezza in termini di design, packaging, stile e colore.

La comunicazione ha diversi aspetti: parole e comunicazione non verbali. I colori e l’armocromia riescono a portare un messaggio coerente ed affidabile.

Se i colori sono importanti nel retail tradizionale, negli acquisti online sono di fatto fondamentali, in quanto l’elemento tattile e olfattivo viene a mancare.

L’utilizzo del colore aumenta dell’80% il riconoscimento del brand. Gli stessi non hanno però un significato universale. 

La percezione dei colori è legata a:

  • cultura: ognuna associa a ciascuna tonalità cromatica diverse proprietà;
  • esperienze individuali;
  • nostro luogo di provenienza.

 

Colori e marketing: armocromia e sesso del pubblico

L’armocromia è un sistema nato ad inizio 900 che solo in tempi recenti si è affermato con vigore nel mondo.
La teoria del colore si basa su caratteristiche principali come temperatura e valore. 
Grazie all’armocromia è possibile costruire un’immagine armoniosa ed efficace. 
 
All’inizio il termine veniva utilizzato solo in relazione alla valorizzazione della persona. A oggi è invece ampiamente usato per rafforzare la strategia di comunicazione e costruire al meglio il personal branding.
 
In base alla propria cultura d’appartenenza ciascuno di noi associa determinati colori a dei significati. Ma non solo! È infatti proprio il nostro corpo a reagire, quando la mente è stimolata visivamente. La comunicazione è subliminale e sfrutta il significato che ogni colorazione assume per l’inconscio.
 
Un altro elemento importante da tenere in considerazione nel rapporto tra colori e marketing è il sesso del pubblico. Maschi e femmine hanno infatti diverse preferenze di colore. 
 
Non si tratta però poi solo di una questione di gusto, ma è una questione di evoluzione umana. Le donne riescono a distinguere meglio i colori. Gli uomini sono più abili nell’individuare oggetti in rapido movimento e a cogliere particolari in lontananza.
La spiegazione è semplice: i due sessi hanno sviluppato abilità psicologiche diverse per meglio rispondere ai loro ruoli durante l’evoluzione.
 

Tonalità da utilizzare per ottenere conversioni

Per ottenere conversioni è necessario utilizzare un principio psicologico chiamato “effetto di isolamento”.

Le nostre menti sono infatti programmate a rispondere prima agli impulsi e successivamente al concept. Il colore deve quindi essere selezionato in base ai restanti colori con cui è costruito un sito.

I colori sono un’arma molto efficace da utilizzare in armonia.  Le combinazioni di colori applicabili sono innumerevoli. Solitamente la strategia che si utilizza per colori e marketing è:

  • utilizzare tre tonalità, non di più: sfondo, struttura, elementi di accento;
  • creare una struttura visiva generale del sito con due colori analoghi;
  • inserire elementi di accento con un colore complementare per attirare l’attenzione.

Il colore perfetto per generare conversioni non esiste. Per capire quale sia il  colore giusto per un determinato business si può fare riferimento alla componente scientifica a riguardo. 

Partendo dalle caratteristiche della propria attività, si può costruire un’idea di base della palette colori più adatti. Ad esempio, chi utilizza il verde come colore principale stimola emozioni di sicurezza ed equilibrio. Chi usa il grigio richiama tristezza e convenzionalità. 

Di certo l’utilizzo dei colori nel marketing non è esaustivo per rendere una strategia ottimale. Sono necessari anche altri passaggi, tra cui dei buon copy e di conseguenza una buona copy strategy alla base. Scopriamola insieme 

L’importanza di altre strategie ottimali

Un’altra strategia necessaria è la copy strategy. Si tratta di un documento che serve a:

  • gestire la comunicazione interna;
  • a garantire il rispetto dei valori e degli obiettivi del brand;
  • definire i punti d’approccio creativo e persuasivo dei testi dell’attività di marketing online e offline;
  • orientare il lavoro del copywriter;
  • fornire linee guida per creare l’ADV;
  • identificare motivi per far acquistare dal brand;
  • rendere coerenti le attività di comunicazione.

Grazie alla copy strategy si possono individuare i punti chiavi della comunicazione pubblicitaria. Ciò è utile per guidare la linearità e la coerenza dei testi online e offline.

La stesura del testo di strategia nasce da un’attenta riflessione sul target di riferimento e sulla platea dei competitor. Per creare una strategia di comunicazione è necessario conoscere al meglio:

  • cosa vogliono gli utenti;
  • quale mancanza si riscontra nel mercato;
  • che possibilità ha la singola azienda.

L’obiettivo è quello di creare un documento in grado di guidare il copywriter nella scrittura degli elementi testuali. Tra i principali payoff, headline, claim e bodycopy.

Il tutto questo deve poi essere integrato al meglio con il visual del contenuto e con un buon uso dell’ armocromia.

Lancia la tua carriera digitale
Social Media Manager
Scopri il corso con certificazione riconosciuta
SEO Specialist
Scopri il corso con certificazione riconosciuta

Lascia un commento