7 metriche Instagram da tracciare nel 2024

metriche instagram - cosa tracciare nel 2024

Le 7 metriche fondamentali di Instagram

Instagram è una piattaforma social dalle mille potenzialità, ma potrai ottenere ben poco se non tieni conto delle metriche Instagram adeguate.

Purtroppo, non è facile destreggiarsi tra le diverse metriche. I Social Network ne prevedono moltissime da monitorare, e non è per nulla intuitivo scegliere quelle da tenere sotto controllo.

Per tali ragioni, abbiamo creato per te questa guida alle metriche Instagram: ecco le 7 fondamentali di cui tener traccia nel 2024.

Indice
Digital Marketing
Scopri i corsi riconosciuti Miur

Metriche Instagram: di cosa si tratta

Prima di scoprire quali sono quelle fondamentali, però, dobbiamo necessariamente capire cosa intendiamo quando parliamo di metriche Instagram.

Con questo termine intendiamo tutti quei dati che si riferiscono, nel dettaglio, a risultati e prestazioni ottenuti da un account. Per tale ragione, le metriche sono fondamentali non soltanto su Instagram, ma anche per il successo di ogni account sui Social Media.

Soprattutto se il tuo scopo è quello di fare pubblicità sui social, le metriche risultano fondamentali. Sono infatti indice di successo (o insuccesso) di post, campagne e altre azioni atte ad ottenere visibilità.

Le metriche Instagram non sono tutte uguali: alcune si riferiscono ai post, altre sono più generali, perché si riferiscono all’intero account.

Nel primo tipo rientrano, per esempio, i like ottenuti o i commenti ad un singolo post.
Nella seconda tipologia di metriche inseriamo invece, per esempio, l’engagement del profilo e il numero di follower.

Indipendentemente dalla loro tipologia, comunque, questi indicatori ci permettono di capire se una strategia di marketing sta ottenendo risultati o meno.

Metriche Instagram da tracciare nel 2024: il tasso di crescita e la copertura

Per scoprire quali sono le 7 metriche Instagram da tracciare nel 2024, dobbiamo partire da diversi presupposti. Innanzitutto, le cosiddette vanity metrics vanno considerate, ma relativamente.
Il numero di like e follower infatti non sempre è indice di una strategia di successo. Non sempre, infatti, aumentare queste metriche va a coincidere con gli obiettivi di marketing. Se ad esempio il tuo scopo è aumentare il numero di clienti e questi non aumentano, mentre il numero di followers e di like cresce, qualcosa non sta funzionando.

Tornando alle metriche Instagram fondamentali, vanno considerati in primis il tasso di crescita e la copertura dei post condivisi.

La prima metrica (tasso di crescita) ci indica come sta andando, in generale, la crescita del profilo e la percentuale dei follower acquisiti. Si tratta di una delle metriche Instagram più importanti, perché ci svela se il target di riferimento apprezza il profilo o meno.

Pur rientrando tra le vanity metrics, è una metrica importante. Se il tasso di crescita non aumenta o non è costante nonostante l’applicazione di una strategia di marketing, allora significa che qualcosa va assolutamente cambiato.

Questo parametro, generalmente, deve oscillare tra 2,5 e 5%.

Altro parametro da valutare assolutamente è la copertura. Si tratta della metrica che indica quante persone hai raggiunto con un post o con il tuo account in un dato periodo di tempo.

Non va confuso con le cosiddette Impression, che rappresentano il numero totale di visualizzazioni per post, anche se una persona ha guardato il post più volte.

La copertura, infatti, conteggia un utente una sola volta e dunque, tra le metriche Instagram, questa ci consente di sapere quante persone hanno visualizzato il post.

Il metodo per calcolare il tasso di copertura è molto semplice. Basta dividere la copertura totale per il numero di follower per trovare questa percentuale.
È auspicabile che il risultato si aggiri intorno al 12%.

Engagement e commenti

Anche il cosiddetto engagement rientra tra le 7 metriche Instagram da misurare nel 2024.
Si tratta del tasso di coinvolgimento che i post ottengono, rapportato al numero di follower.

In sostanza, indica la percentuale di utenti che non solo hanno visto un post ma hanno anche interagito.

Generalmente, questo tasso si calcola moltiplicando il numero di seguaci per 100. Secondo i più esperti, questa metrica dovrebbe superare il 5% per essere considerata buona.

Non dimenticare, poi, di controllare il numero e la qualità dei commenti: anche questa, tra le metriche Instagram, è fondamentale.

Se infatti mettere un like è un’operazione semplice, rapida e quasi automatica, commentare richiede più tempo. Se gli utenti lasciano un commento positivo, significa che i tuoi contenuti hanno colto nel segno.

Anche un commento negativo, poi, può darci importantissime indicazioni sull’andamento di contenuti e profilo.

Ricorda poi che puoi usare la sezione commenti per consolidare il rapporto coi tuoi follower, rispondendo alle loro domande o lasciando un feedback.

Traffico diretto al sito, clic sui link e salvataggi

Un profilo social correttamente gestito prevede anche dei link diretti al proprio sito web. In altre parole, puoi utilizzare il tuo profilo Instagram per dirigere gli utenti verso il tuo sito web ufficiale.

In questo caso, tra le metriche Instagram da considerare, dovrai valutare per l’appunto quella che valuta il traffico diretto al sito ottenuto tramite questo social.

Ricorda che questa metrica, importantissima soprattutto se hai un eCommerce, si può monitorare non solo con gli Insight su Instagram, ma anche con tool esterni alla piattaforma.
Utilizza Google Analitycs per esaminare il tuo traffico al sito web e da quali fonti questo proviene.

Per poter indirizzare gli utenti al tuo sito web esterno hai anche a disposizione del Instagram Stories. In tal senso, l’analisi dei clic sul link è una metrica fondamentale.

Le Storie sono un tipo di contenuto da non sottovalutare assolutamente: nonostante siano a tempo, gli utenti le apprezzano e le visionano quotidianamente.
Se poi fanno anche clic sui tuoi link esterni, significa che la tua strategia sta funzionando.

Puoi visualizzare questa metrica dal percorso:

  • Insight > Contenuti > Storie

Nella panoramica vedrai quali sono le specifiche interazioni con la storia di tuo interesse, e se questa ha generato clic sul link inserito.

Infine, tra le metriche Instagram da monitorare abbiamo anche i salvataggi. Se gli utenti salvano il tuo post, significa che hanno interesse a recuperarlo in seguito.

Inoltre, i salvataggi sono molto graditi all’algoritmo di Instagram, perché indicano alla piattaforma che stai producendo contenuti interessanti.

Sapere quali sono i post che hanno ottenuto il numero di salvataggi maggiore ti permetterà di creare contenuti simili. E, si spera, altrettanto interessanti per il tuo target.

Lancia la tua carriera digitale
Social Media Manager
Scopri il corso con certificazione riconosciuta
SEO Specialist
Scopri il corso con certificazione riconosciuta

Lascia un commento